Blog: http://nilus.ilcannocchiale.it

stardust, 11 giugno 2004

Premesso che:

1. il sottoscrivente aveva inoltrato domanda presso il consiglio criminale interglobale di stardust  per ottenere il beneficio della nomina ad alteratore professionale ai sensi dell’ART 3 D.L. 213/4002

2. la domanda si fondava sul fatto che lo scrivente stava svolgendo attività di praticantato pluriennale presso il dichiarato luogo di perdizione lunare

3. al consiglio criminale interglobale di stardust gli venivano date assicurazioni che non sarebbero sorti problemi in merito all’accettazione della domanda presentata proprio perché l’attività di praticantato rientra espressamente in una delle fattispecie previste dell’ART 3 D.L. 213/4002

4. in data 21 giugno 2004 lo scrivente si vedrà recapitare una lettera raccomandata del consiglio criminale interglobale di stardust con la quale si respingerà la domanda di ottenimento della nomina ad alteratore professionale con l’affermazione “ha già usufruito dei benefici sostanziali (sebbene non formali) di alteratore professionale, quale iscritto a luogo di pratica, culto e manipolazione ad imprescrittibile categoria pro-sofistificatoria (ART 3 D.L. 213/4002)”.

 

Ciò posto, lo scrivente chiede che questo ministero voglia annullare la decisione del consiglio criminale interglobale di stardust e ammettere il sottoscritto all’agognata nomina di alteratore professionale.

Allega:

a. copia della dichiarazione del luogo di perdizione presso la quale lo scrivente sta svolgendo l’attività di praticantato in questione

b. casistica annuale e documentazione sull’attività sofisticatrice dello scrivente stesso

In fede

ni(hi)lus

                                                                                                                                 

Pubblicato il 19/6/2004 alle 13.56 nella rubrica eXistenZ.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web