.
Annunci online

  nilus ovvero finzione e realtà..surrealismo e volontà..
 
4M
 


posologia: non prendere nilus troppo sul serio, rischio intossicazione da pseudo-concettualismo
 
are you experienced?
 
 
revolution 3/ nil us
 
 
perché nilus?

perché nilus è il nilo...
è un flusso... di parole...
di pensieri... di stati mentali
perché nilus è un nick..come poteva esserlo mr pink
perché nilus è anonimo
perchè nilus è un fumetto
perchè nilus è multiforme
perchè nilus è il disimpegno

 
 
scrivetemi a:
nilus1979@katamail.com
 
 
 
il razionalista
Il razionalista vive in un mondo empirico e fisico. Il razionalista è pragmatico e calcolatore.
Il razionalista è pratico e razionale. Il razionalista è lucido.
Ad un certo punto il razionalista si sente inabile a gestire la vita.
Il razionalista ha bisogno di bruciare il proprio cervello.
Il razionalista beve di solito.
Ma il razionalista usa la ragione.
Il razionalista pondera ciò che fa. Quando il razionalista non pondera ciò che fa non fa mai stronzate allucinanti.
Il razionalista ha bisogno di allucinogeni. Il razionalista ha bisogno di non controllo.
Il razionalista ha bisogno di vivere una vita surreale.
Il razionalista non deve pensare ciò che è bene e ciò che è male.
Il razionalista deve fare ciò che l’istinto ordina. Il razionalista deve morire.
Al posto del razionalista deve nascere un semi-allucinato-razionale.


30 novembre 2003

le 4M allo specchio: dodici ore, e un palcoscenico con un vecchio che parla, io ascolto

alle nove di stamattina di geova un testimone ha suonato a casa mia con la consueta bibbia sotto braccio e l’attacco vocale predefinito

 

alle nove di stasera albertazzi giorgio ci intratteneva recitando al piccolo teatro grassi miller arthur sul “mondo di mr. peters”, pezzo sulla vecchiaia, anche rappresentabile come “non c’è niente di più ridicolo di un vecchio ridicolo”

 

no, non è vero, ma poteva sembrare così, almeno nei richiami all’alzheimer incalzante, ai bei tempi andati che non ci sono più, alle esperienze della vita inventate che svaniscono e prendono forma, agli amori di un’esistenza, la propria, quella dei cari, quella dei propri fantasmi

no, non è vero, ma poteva sembrare così, almeno nella conta dei presenti, età media settantacinque, e per fortuna che c’eravamo io e bc ad abbassarla, questa media

 

ma non era solo quello, è un pezzo triste e malinconico fino alla svolta finale, è albertazzi che vorresti avere in ogni casa al posto della tv, è la delicata tenerezza “de senectute”, è la melanconia che si trasforma in sorriso quando la ricerca di un ricordo, chiamato anche soggetto, chiamato anche vita, si incarna nel senso di continuità della vita stessa, rappresentato dalla pancia in gestazione della di lui figlia, quasi a sconfiggere quel fantasma di morte che ha perseguitato quel vecchio, non-più ridicolo vecchio, per tutta l’ora e mezza in quel piccolo e accogliente luogo di figurazione

 

[eccole le 4M: due teste, quattro mani, due blog e occhi diversi per lo stesso soggetto, questa è la versione di nilus, per l’altra rivolgersi a bc]

 




permalink | inviato da il 30/11/2003 alle 23:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

sfoglia           
 

 rubriche

Diario
cultura o bruttura
caro il mio wittgenstein
politica economia sui massimi sistemi
chi sono dove sono quando sono assente di me?
musica musica musica
oggi cucino io: nilus dalla padella alla brace
il confessionale
i racconti di mio cuggino
eXistenZ
4M

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

hydra
grim
arsenico
bloggopoly
calvin e gianfra in shockandawe
musk
bc
micca
harry
compagni di una vita liceale: cunctator
compagni di una vita liceale: oggi
compagni di una vita liceale: prosdo

tea
lapuntadelnaso
circonferenza

ilpostpiùbellodvdv

dailynilus, ovvero me stesso versione strillone

morris, compagno di una vita (ommioddio)

claudja
luigi castaldi

aria

ha salvato il mio blog, come farò a sdebitarmi?

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom