.
Annunci online

  nilus ovvero finzione e realtà..surrealismo e volontà..
 
caro il mio wittgenstein
 


posologia: non prendere nilus troppo sul serio, rischio intossicazione da pseudo-concettualismo
 
are you experienced?
 
 
revolution 3/ nil us
 
 
perché nilus?

perché nilus è il nilo...
è un flusso... di parole...
di pensieri... di stati mentali
perché nilus è un nick..come poteva esserlo mr pink
perché nilus è anonimo
perchè nilus è un fumetto
perchè nilus è multiforme
perchè nilus è il disimpegno

 
 
scrivetemi a:
nilus1979@katamail.com
 
 
 
il razionalista
Il razionalista vive in un mondo empirico e fisico. Il razionalista è pragmatico e calcolatore.
Il razionalista è pratico e razionale. Il razionalista è lucido.
Ad un certo punto il razionalista si sente inabile a gestire la vita.
Il razionalista ha bisogno di bruciare il proprio cervello.
Il razionalista beve di solito.
Ma il razionalista usa la ragione.
Il razionalista pondera ciò che fa. Quando il razionalista non pondera ciò che fa non fa mai stronzate allucinanti.
Il razionalista ha bisogno di allucinogeni. Il razionalista ha bisogno di non controllo.
Il razionalista ha bisogno di vivere una vita surreale.
Il razionalista non deve pensare ciò che è bene e ciò che è male.
Il razionalista deve fare ciò che l’istinto ordina. Il razionalista deve morire.
Al posto del razionalista deve nascere un semi-allucinato-razionale.


13 maggio 2004

Caro Adinolfi, lo devo dire. Io voglio la mia prima tessera.

Un pensiero veloce, forse anche qualcuno in più.

L’ho seguito, l’ho annusato, l’ho guardato. Prima con curiosità. Poi con interesse.

Ora con la condivisione per un progetto ambizioso eppure così vicino.

E adesso l’ho fatto mio.

Io, in quanto abbonato, caro Adinolfi, voglio la mia prima tessera.

 




permalink | inviato da il 13/5/2004 alle 14:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


13 aprile 2004

padroni borghesi ancora pochi mesi - grim, ma dove cazzo sei?

n.: borghese, facciamo un post cazzuto?

g: tipo?

n. :boh, sei tu il genio, io voglio dentro la parola borghese, per il resto può starci tutto

g.: ho capito ma cosi lavoro solo io; a me non me va de fa un cazzo

n: io sono borghese, quindi lavori tu; ma anche tu sei borghese, quindi 'sto cazzo; dai, geniaccio, pensaci

g: ecco a cosa penso

n.: chi vuoi menare?

g.: te meno, te sfonno

n: dai cazzone, pensaci

g.: sto fa altre cose

n: me ne fotto, titolo:

g: padroni borghesi ancora pochi mesi

n: padroni, borghesi, ancora pochi mesi

g: via via la polizia

n: esatto, testo

g: fuori i compagni dalle galere

n: e poi via via la polizia

g: liberi tutti

n: in grassetto corsivo; finirei

g: facciamo sul tuo

n: con un tana libera tutti

n: partiamo con un n.: borghese, facciamo un post cazzuto?

g: tipo?

n. :boh, sei tu il genio, io voglio dentro la parola borghese, per il resto può starci tutto

g.: ho capito ma cosi lavoro solo io; a me non me va de fa un cazzo

 

ps: il compagno borghese nilus omaggia il compagno borghese grim, a tarallucci e vino, e confida che il grimmaccio stesso riappaia, più o meno alla stregua della Contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare

 




permalink | inviato da il 13/4/2004 alle 17:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


29 marzo 2004

istinti di sopravvivenza animale (nilus, ndr)

Ora, io non me ne rendevo conto, ma devo dire con assoluta certezza che stagioni, clima e sole influiscono sul mio blog esattamente come (e forse più) sugli animali, tra letargo, letargite, stagione degli amori, rinascita primaverile e fame incipiente.

Da qualche giorno a questa parte ho avuto la certezza che nilus, nella sua felice esistenza, viva due stagioni: quella invernale, in cui i pensieri si fanno arrovellati e compatti e quella estiva, in cui da marzo a settembre lo spirito del disimpegno liquido e indolore riempie le pagine di questo blog.

Oddio, un po’ mi pesa rovinare questa straordinaria opera d’arte con post posticci e anche un po’ idioti, ma come si dice (cosa si dice?), la spontaneità è il valore aggiunto che mettiamo in quello che facciamo [aforisma di provenienza ignota e forse inventata, ndr].

Ergo, tappezzare nilus di spiccioli, briciole e uccellini cinguettanti sarà il nuovo gioco della collezione primavera-estate 2004.

Giusto, no? 




permalink | inviato da il 29/3/2004 alle 10:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (53) | Versione per la stampa


24 marzo 2004

l’irreggibile tormentone: l’ultima sul calcetto-tristezza (poi basta che non se ne può più)

Ora, fare tre post di fila sul calcetto-tristezza è in effetti una grossa tristezza.

Ma a questo punto finiamo di sguazzarci dentro, dato che l’Evento c’è stato, scomodando addirittura la mitica e inafferrabile cricca adinolfi in una salsicciata trasformata in scapoli e ammogliati da dopolavoro ferroviario.

Volevo perciò chiosare sulla disfida mescarola con qualche piccola considerazione sul video a(ma)bilmente girato da miss:

1. voglio sapere nomi cognomi e indirizzi dei malati di mente da ricovero che hanno avuto il coraggio di vedersela tutta e intera (me e giocatori delle due squadre a parte)

2. ne avevo avuto il sentore anche giocandola, ma rivedendola l’unica certezza è che è stata una delle partite più orrende della storia (manco due passaggi di fila, tiri scentrati, scatti da ospizio e amenità simili)

3. la miss, d’ora in poi, per scontare tutti i post e i commenti acidi che ha indirizzato ai mescaroli venendo poi nominata addirittura miss mesca 2004, dovrà essere definita da tutti buona come un pezzo di pane (nuovo tormentone)

4. mi chiedo come marione (che è solo chiacchiere e distintivo: mi aveva promesso gambe spezzate, non s’è neppure avvicinato) abbia potuto vedere il filmato stile blair witch project sull’ormai mitico televisore al plasma 97 pollici della miss dato che neppure in proporzioni da 8 pollici si riuscivano a distinguere le sagome

5. l’ebbrezza di sentire ananasso-derzu urzala in porta che urla a stebaldo infortunato “infierite sul nemico a terra” penso che non svanirà mai 

[avete voluto la merini? noi vi daremo il calcetto-tristezza]

 




permalink | inviato da il 24/3/2004 alle 20:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (58) | Versione per la stampa


24 marzo 2004

video del calcetto-tristezza, miss-cannocchiale

Neanche ai giochi della gioventù mi avevano ripreso. Neppure in tutti gli anni di pallacanestro.

C’è voluta una Miss-Cannocchiale.

La domanda ora è: d’ora in poi come farò con le mie fans? Mi rincorreranno per la strada strepitanti? O forse mi prenderanno a pietrate causa delusione?

 

postilla: aggiungerò questo momento storico nel curriculum

 

ps/2: e se ci scappasse un contrattino con qualche squadra di calcio?

 




permalink | inviato da il 24/3/2004 alle 12:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa


24 marzo 2004

nonsolocirco, ecco la mia lista di proscrizione

Dol, chiudi questi qui:

Reponser e i suoi sette blog (arkham, apatico, ecc), Vetro (vogliamo ancora le minacce sennò non serve a nulla), Francescoblog (un rompicoglioni formato famiglia), Attentialcane (mi sta alle calcagna), Fetish (tiè, Andrea), Bridget Jones (no more words), Cunctator (mi è sempre stato sul cazzo), Vocedelsud (chiudi, riapri, chiudi, riapri, uff), Ricordiamocene (il nick più brutto della storia), Cosicomesono (che inutilità), Ukase (le filastrocche non mi piacevano neanche alle elementari).

 

[per aggiornamenti vedere in seguito]




permalink | inviato da il 24/3/2004 alle 10:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa


22 marzo 2004

come fare del calcio-tristezz storia televisiva di buoni sentimenti e delusioni:il bene vince sempre

[voce fuori campo]

 

N. è un giovane di una provincia di montagna che non ha avuto nulla dalla vita (premessa come caso umano, ndr). Viene da un paese straniero povero, poverissimo, in cui si gioca ancora a calcio per le strade con palloni sdruciti e rovinati, e come tanti suoi coetanei, non ha nessun'altra possibilità per sfondare se non diventare un calciatore (bella favola dell'immigrato). Possibilmente il migliore (dichiarazione televisiva, ndr).

 

[inizia una colonna sonora con archi dimessi e un blues-sottomarca]

 

N. viene scoperto, quasi per caso, da un talent-scout che gli fa firmare il suo primo contratto, capestro, dato che la maglietta che riceve è diversa da quella dei suoi compagni di squadra. N. viene convocato per la finale della partita più importante dell'anno, grazie alle defezioni di compagni ben più famosi e considerati. I Media sostengono addirittura che non giocherà che due minuti e mezzo, dubitando anche delle sue capacità pedatorie.

N. invece parte titolare, con un profilo basso, giocando ala destra nonostante sia molto più forte come punta, proprio per andare incontro alle necessità della squadra. Il portiere della sua squadra, una specie di Grobbelar estroverso e carismatico che però venderà la finale agli avversari (proprio come il vecchio Bruce), lo chiama Montanaro.  Ma il Montanaro ha voglia di arrivare, e poco alla volta le tifose si accorgono di lui ed iniziano ad acclamarlo mentre corre, sgambetta da una parte all'altra, dribbla, tira come e forse meglio di quel siciliano che durante i mondiali italiani passò dal rubare le gomme alle auto a far sognare un popolo intero. Il Montanaro, dopo un  duetto con un compagno molto più famoso e ben pagato, riesce addirittura a infilare il portiere avversario, uno che parlava in continuazione e addirittura lo minacciava fisicamente. Tutti lo applaudono e lo abbracciano.

Cinque minuti alla fine. Il sogno di alzare la coppa con un proprio gol decisivo si sta per realizzare, quando il suo portiere si fa battere da un tiraccio senza pretese del peggiore in campo degli avversari. Ai supplementari un autogol condanna definitivamente il Montanaro e la sua squadra. La bella storia finisce qui e il giovane Montanaro tradisce l'emozione prendendosi il viso tra le mani e piangendo, consolato dai compagni di squadra, affranti anch'essi.

 

[la voce fuori campo si zittisce, il blues-sottomarca continua a suonare e la telecamera stacca sul viso del giovane Montanaro per caricare di pathos la morale finale, quindi la voce fuori campo riprende]

 

N. non ha visto coronare il suo sogno. Un destino perverso e tremendo gli ha fatto toccare con mano la gloria per poi portargliela via. Ma noi sappiamo che la vita di un uomo è fatta di sconfitte, e solo chi imparerà a perdere potrà assaporare il vero gusto della vittoria (citazione ignota, ndr).

Il Montanaro N. è uno di noi, ha sofferto, ha gioito, poi ha perso (immedesimazione, ndr). Ma noi sappiamo che in realtà lui ha vinto, partendo da un paese poverissimo con una valigia di cartone, sconosciuto, ramingo e povero, per giungere alla gloria e al benessere (buoni sentimenti e speranza, ndr). Siamo sicuri che il suo esempio servirà a molti giovani che vedranno in lui un grande punto di riferimento (sfida, ndr).

 

[la voce fuori campo si zittisce definitivamente, gli archi diventano incalzanti e viene mandato in onda il replay del suo gol e della sua esultanza, quindi la regia stacca sui tifosi esultanti]

 

 




permalink | inviato da il 22/3/2004 alle 21:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa


22 marzo 2004

amazing (ma non troppo)

1. mesca-mario alla partita di calcetto-tristezza, tra tarallucci e vino, atmosfera da ringo boys e pure qualche proclamo bellicoso puntualmente non verificatosi (che dire poi della bevuta di gruppo in stile salsicciata al bar del teatro flaminio post-partitella scapoli ammogliati); tuttavia non voglio infierire, anche perché temo ritorsioni con video girati da pizzul improvvisati

[occhio che partono le denunce]

2. ultime quattro volte che vengo a roma, quattro volte brutto tempo

[chiamateli segni del destino, che cosa vi devo dire]

3. il montanaro extracomunitario partecipa alla prima manifestazione della sua vita tra pacifisti, irakisti, comunisti, anarchisti, diessisti in compagnia di circo e zoffoli

[ma io volevo i disobbedisti, uff]

4. aggiungetecelo voi, a piacere

[datemi aulin, non scaduti come quello che ho preso dieci minuti fa dal mio collega, che sono pieno di torcicollo, vi prego]

                                                                                                                                                             




permalink | inviato da il 22/3/2004 alle 10:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (60) | Versione per la stampa


19 marzo 2004

sa sa sa sa prova 1 2 3 prova sa sa sa - la marchetta

Gentili Signore, Egregi Signori, Cari fedeli,

inutile dire quanto sia orgoglioso di essere qui, a fianco a voi, obiettivo di tutti questi sguardi adoranti e festanti.

L’inaugurazione di questo Tempio dove professare il culto che ci è proprio è il momento di arrivo di un nostro primo percorso comune.

Ora ne inizia un altro, fatto di sudore, fatica, lavoro, ma anche grosse soddisfazioni. Il momento della conversione e del proselitismo è ciò che porterà la genia umana alla salvezza ultra-post-terrena. Spero vi rendiate conto della responsabilità che Iddio in persona ha riposto in noi.

Noi non faremo guerre di religione, non imbottiremo di tritolo banche, edifici, o moschee. Noi non suoneremo porta a porta alle otto della domenica mattina cercando di spacciare libercoli senza senso. Noi non avremo alterigia e presunzione nei confronti di infedeli inconsapevoli.

No, noi ci limiteremo a drogare i nostri vicini, ad imbottirli di farmaci mangia-memoria e personalità. Noi faremo lavaggi del cervello inconsapevoli. Noi saremo il virus e il cancro che, mezzo tra i mezzi, una volta diffuso porterà l’umanità intera alla salvezza, attraverso il nostro Verbo.

Il nostro Verbo, noi vogliamo Circo special guest star. 

Litanie - tutti insieme: “oh capitano, mio capitano”, “Circo presidente!”

Postilla necessaria: il post, sostituendo le ultime due righe con un qualsiasi altro obiettivo/ tema/ religionismo (che mai avrà peraltro la portata e la forza dell'attuale - Circo ti amiamo -), può assumere nuova destinazione, al piacere, altrui e proprio

   




permalink | inviato da il 19/3/2004 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa


18 marzo 2004

miracolato

E' molto probabile che questo post si autodistruggerà entro la mezzanotte, forse qualche ora in più (in realtà data l'abitudine di fare promesse da marinaio è probabile che non venga proprio cancellato, ndr). Tuttavia la notizia è talmente stupefacente, importante, ghiotta, necessaria, imprescindibile che non si può tacere al mondo intero.

Una Divinità si è ricordata che esisto. Questa divinità, barba lunga, capelli sporchi e unti, pancia a vista, negozio mezzo diroccato, ha fatto lavorare per venti minuti il pc di cui 18 automatici di formattazione del mio notebook, mi ha fatto cacciare 20 euro per avere mosso tre dita in tutto, dopodichè mi ha salutato con un sorriso da sòla sulle labbra mentre io continuavo a ringraziarlo promettendogli come riconoscimento chissà quali e quanti acquisti, emozionato come dopo il proprio primo bacio.

Signori, il mio notebook c'è, le sventure sono passate, le cavallette non si sono neppure fatte vedere.

Minimo minimo domani, come scotto per la nuova vita, mi cadrà in testa un vaso, un ladro mi scipperà anche le mutande, il treno che prenderò domani sera salterà in aria.

Ma nè ora nè mai, dopo quello che mi è successo, avrò più alcunchè da temere.

Amen. Anzi, Prosit.

 




permalink | inviato da il 18/3/2004 alle 19:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


8 febbraio 2004

Un giorno qualunque. Anzi, proprio no! Il Cannocchial-compleanno [e la nostra esistenza che inizia]

si, sono un borghese, magari piccolo piccolo

perché nilus caro?

bè, perché ho delle debolezze anch’io, che credi

sì, nilus caro, ma che intendi?

no, non parlo dell’alzheimer incalzante..no no no

nilus caro, cerca di spiegarti un po’ meglio, che qui il pubblico si sta spazientendo

vabbè, te lo dico. Sono un borghese. E sono pure inglobato al sistema.

e quindi?

bè, anch’io festeggio i compleanni. Quindi mi uniformo alla massa, al popolaccio bue e zoticone, e faccio gli auguri, e magari anche il regalino. Si, a quella struttura di cui noi siamo sovrastrutture. A quella struttura che se non ci fosse noi non saremmo neppure dei byte, altro che uomini o spermatozoi impazziti.

nilus, ma di che diavolo parli?

l’evoluzione della specie, il darwinismo sociale e digitale. L’8 di febbraio di un anno fa non ero neppure un uomo di neanderthal, forse al massimo un ominide. Oggi minimo minimo sono l’uomo sapiens sapiens. E questo lo devo pure a qualcuno!

nilus, per dio, spiegati!

senti, idiota di un intervistatore, non l’hai capito che oggi è il compleanno del Cannocchiale?? Non l’hai capito che il punto 0 del nostro calendario inizia esattamente un anno fa?? Non l’hai capito che da quello strepitoso big bang improvviso ed istantaneo sono nate stelle impazzite come quelle che appaiono in homepage, affascinanti buchi neri grandi come le dipendenze fisiche e psicologiche che ognuno di noi ha provato, supernove che aprono un giorno e chiudono il giorno dopo, meteoriti che ogni tanto colpiscono il suolo blogger lasciando dei crateri e qualche briciola??

Forse non l’hai capito, ma per quanto mi sforzi di trovare immagini forti e originali, l’unica cosa che posso dire è “Buon compleanno Cannocchiale!”

 




permalink | inviato da il 8/2/2004 alle 3:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa


28 gennaio 2004

avvicinarsi al primo anno di vita di nilus

e meravigliarsi che ancora nessuno mi abbia fermato per strada ringraziandomi di esistere




permalink | inviato da il 28/1/2004 alle 11:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa


15 dicembre 2003

aiuta anche tu smog, in grave crisi creativa: post sul mesca, possibilmente cattivo, perchè fa figo

+ + + intervista esclusiva con un mescarolo: perché vai al mesca? + + +

 

il mio mesca

cerco amici, sono uno sfigato, solo come un cane, e se trovo anche l’anima gemella o un suo squallido succedaneo, di ambo i sessi, senza formalismi, mi va ancora meglio

 

se anche tu hai qualche desolata motivazione per cui sei andato al mesca pubblica il tuo caso umano, anche dietro mazzetta

fai copia e incolla con le proposte qui sotto e mettici il tuo nick in calce e io, smog, ne sarò felice 

 

il mio mesca

mesca?! occasione sempre buona per mangiare, bere, cuccare, magari scroccare una maglietta e stare con sconosciuti di cui non me ne frega nulla e che sfrutto solo per passare una domenica in cui non ho un cazzo da fare 

 

il mio mesca

al mesca ci vado perché voglio vedere in faccia gli sfigati che si incontrano via internet 

 

il mio mesca

a me il pulmino delle gite delle medie piace e sono un adolescente di ritorno, ho 25 anni ma me ne sento 12 e ne sono fiero

 

il mio mesca

ho speso una barca di soldi perchè volevo conoscere il mio blogger preferito, rosencraz.ilcannocchiale.it, ma lei non c’era

rivoglio indietro i miei soldi! 

 

il mio mesca

io al mesca non ci vado perchè ho 14 anni e mia mamma me l'ha proibito, ma quanto avrei voluto essere lì con nilus, nsr, ananasso e fetish!

 




permalink | inviato da il 15/12/2003 alle 19:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (87) | Versione per la stampa


13 dicembre 2003

il mio primo commento sul cartaceo

constatazione: nel cartaceo tre quarti di attualità, e nessuno spazio per chi vi sfugge 

sillogistica conseguenza: se devo leggere di attualità compro il riformista, il foglio, il corriere, l’unità, il giornale 

questioni:

1. perché non osare di più?

2. perché tralasciare dinamiche che vanno anche in direzione diversa lasciando da parte una grossa fetta di blogger sfigati? 

conclusione: ma che palle l’attualità, che palle i temi da tiggì e da stampa ordinaria

 

nel cannocchiale non si vive di sola attualità, porca miseria, e non sarà un cartaceo, che pure ho sempre appoggiato e difeso, e che continuerò ad appoggiare e difendere, a farmi cambiare soggetti, sceneggiature e fotografie 

 

[questo blog, non pubblicato, può essere accusato di risentimento e parzialità; tuttavia questi pensieri da esso formulati sono raccolti in folti carteggi di gran lunga precedenti

e chi vorrà insinuare insinui, sarà solo inchiostro che scoppia tra le mani]

 




permalink | inviato da il 13/12/2003 alle 17:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (40) | Versione per la stampa


23 ottobre 2003

è ufficiale: marioadinolfi è placidamente inoffensivo..

insomma, il paraculo l’ha fatto pure lui evitando a tutti i costi polemiche nei giorni precedenti alla serata arancione, forse per non sputtanarsi in vista dell’evento..

però ve lo posso dire, sì, marioadinolfi è una persona normale, che ridacchia, sbraita, prende e si fa prendere per il culo, mi prende la testa con una mano imponendola come se fosse un papa e appena può si mette a parlare con le bloggerine, come ogni ometto che si rispetti..

 

c’è un problema, però, oltre a tutti gli altri, ovviamente, dichiarato senza pudore da lui stesso: è astemio..

 

[marioadinolfi è un prodotto clinicamente e ripetutamente testato su nilus nell’arco di tutta la serata riformista]

 

ps:e caro marioadinolfi, renditi conto che ti ho donato le luci della ribalta citandoti in un post del mio blog, cosa che farai bene a tenere a mente dato che non capiterà mai più..

 

in vena di riformismi è proprio vero che tutto può succedere




permalink | inviato da il 23/10/2003 alle 18:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (72) | Versione per la stampa


6 ottobre 2003

una ninna nanna per bimbi piccoli, ripetitivi e molto noiosi..

voi bimbi, che vi accapigliate per un mesca si o un mesca no, date il giusto peso alle cose..

chi ci crede alla rivoluzione nel cannocchiale solo perché una trentina d persone reali si sono incontrate in un locale di roma?

di cosa avete paura? bimbi ingenui e noiosi, oltre che ripetitivi..

ci sono pure le piccole spie, bimbi piccoli che vengono a controllare e a spiare, osservando una trentina di persone incontrarsi, avendo una vita da perdere su cose che non credono..che vita infelice che hanno, questi piccoli bimbi (o forse questo piccolo bimbo) se perdono una domenica pomeriggio a studiare una cosa non propria..

che succede? avete bisogno per forza di essere al centro dell’attenzione dichiarandovi bastian contrari sempre e comunque sennò vi sentite ancora più frustrati di quello che siete?

state tranquilli bimbi piccoli e ingenui, nulla cambierà, perché il blog è una cosa e la vita è un’altra..non dicevate sempre così?

tornate a dormire bimbi piccoli, se volete vi facciamo anche la ninna nanna, l’importante è che dormiate sereni..

le tragedie e le cose serie lasciatele ai grandi..




permalink | inviato da il 6/10/2003 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (83) | Versione per la stampa


3 ottobre 2003

io la mia marchetta l'avevo fatta: qualche buona ragione per aprire un blog nel Cannocchiale

Che ci mettano o no un’etichetta con su scritto “messaggio pubblicitario” non mi interessa.

Questo è un contributo di parte, di uno che sette, otto mesi fa ha aperto un blog non sapendo neanche cosa fosse. Poi questo qualcuno ha scoperto, scrivendoci sopra, che la definizione alla Zanichelli è diario online, una specie di contenitore a tua disposizione, completamente gratuito, che tu puoi riempire a piacimento.

Hai presente il modo migliore per ingraziarsi il proprio egocentrismo e la propria vanità?

Hai presente tutti i raccontini idioti con cui ogni persona normale infarcisce il proprio computer che nessuno, ma proprio nessuno, pubblicherà mai?

Hai presente tutte le tue idee politiche che nessuno, ma proprio nessuno, vuole sentire uscire dalla tua bocca?

Hai presente il giornalista che è in te che avrà come unica occasione di vedere scritto il proprio nome in calce ad un articolo, quello di comprare la proprietà di un giornale?

E che dire di tutti i libri che stai leggendo, la musica che stai ascoltando, il pittore che preferisci o l’ultimo film che hai visto che sono conservati (purtroppo) gelosamente dentro la tua mente perché a nessuno, ma proprio a nessuno, frega nulla di quello che hai in quel cervello frizzante tarpato da incomunicabilità?

Ecco, il blog è proprio questo. Prendi tutto quello che ti passa per la mente, idee, canzoni, libri, pensieri, commenti polemici, anti-buonismo, odio viscerale, simpatia epidermica e ce li ficchi dentro. Con naturalezza e senza calcoli di sorta, perché sai che ci saranno altre persone come te nella tua stessa situazione, che hanno voglia di dare libero sfogo alla propria mente, e quasi una necessità di condividere e scambiarsi opinioni, senza etichette che tu non voglia darti.

Questo è un contributo di parte, perché non vuole essere solo apologia e tentativo di proselitismo del nuovo verbo internettiano, il blog.

Questo contributo è di parte perchè è dalla parte del Cannocchiale, che è una piattaforma blog relativamente giovane (ha meno di un anno di vita), che si è formata sui blogger stessi, che hanno contribuito, con ogni nuovo articolo (ndr, post), con ogni commento incrociato, a farlo crescere, quasi plasmandolo con le proprie mani.

Ora, se sei un cuore solitario, un egocentrico presuntuoso che pensa di avere qualcosa da dire, uno studente che si vuole lamentare della scuola, un lavoratore che ha un computer a disposizione e un po’ di tempo per cazzeggiare, un nullafacente come me, uno spirito libero che vuole scrivere per se stesso, una moglie soddisfatta, una moglie frustrata, un padre di famiglia che vuole raccontare quanto sua moglie gli rompa le scatole, un giornalista che finalmente può scrivere ciò che vuole senza il suo cavolo di redattore che gli soffia sulla spalla ad ogni aggettivo usato, un distinto signore che mai, ma proprio mai, diresti volere un blog, ecco qualche buona ragione, da normale blogger profano di tecnologia e manifesti elettorali, per aprire un blog nel Cannocchiale:

1. Il Cannocchiale è un’area blog di nicchia, che punta a crescere, non perdendo la propria connotazione di comunità sostenibile quale è.

2. Il Cannocchiale è un’area blog facilmente fruibile in cui non serve conoscere linguaggi più o meno complessi per aprire un blog; è un’area blog completamente gratuita, in cui nessuno, obiettivamente, guadagna nulla, se non la libertà espressiva e qualche sana discussione.

3. Il Cannocchiale, e soprattutto i blogger, che gli danno linfa vitale, non vogliono diventare né probabilmente mai diventeranno UFO-B, ovverosia “oggetti blogger non identificati”, come succede in altre piattaforme più famose ma tremendamente dispersive.

4. Il Cannocchiale è una piattaforma direi quasi magmatica, in continua evoluzione da un punto di vista tecnologico grazie all’interazione tra i responsabili dell’area blog e gli stessi blogger, qualcuno dei quali ha implementato delle novità tecniche da pioniere high-tech.

5. Il Cannocchiale è un luogo, o non-luogo in cui spiriti diversi si incontrano, più o meno fisicamente e in cui tutti, anche se non hanno qualcosa da dire, se la inventano.

In fondo, a chi non piace giocare a fare la parte del giornalista, dell’esperto di politica, dell’intellettuale, dello scrittore?

Per una volta, viva i profani della rete.




permalink | inviato da il 3/10/2003 alle 11:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (55) | Versione per la stampa


9 settembre 2003

l'incontro è una scommessa, e io me la voglio giocare..

oggi piove, ieri pioveva, domani forse pioverà..

potrebbe iniziare così un post in cui si parla di incontri (scusate, ma io meeting non lo riesco proprio a chiamare, troppe ingerenze e influenze cielline in quel termine), di idee, di scontri, di curiosità..

bene, il primo motore immobile del mondo, del mio mondo, è la curiosità..

curiosità di dare un volto, una voce e un pacca sulla spalla a un gran numero di blogger che conosco da mesi o che non conosco proprio..

e proprio perché tutto è reale, come diceva qualcuno, non c’è alcuna distinzione sostanziale tra un blogger come entità virtuale ed un blogger che ti trovi fisicamente davanti bevendo un bicchiere di vino, possibilmente rosso e bello tannico..

oggi piove, domani forse pioverà..

condivido i timori di persone timide, e magari anche quelli di chi sostiene che qualcosa potrebbe cambiare all’interno del cannocchiale..

per quello che mi riguarda ho conosciuto yewtree, nonsolorossi e reponser e potrei giocarmi qualunque cosa sul fatto che nulla è cambiato nei rapporti online..

io quando scrivo sul blog sono nilus, colei che scrive su nsr è nsr, stesso dicasi per yew e reponser..se devo contraddirli li contraddico, se non sono d’accordo lo faccio, se penso cose diverse le faccio notare..più o meno, comunque, ciò che mi capita di fare con le persone che mi trovo di fronte nella quotidianità..

il pc è uno schermo che rende tutto più facile, indubbiamente..

ma proprio perché tutto è reso più facile, quando ci incontreremo partiremo da una capacità di interrelazionare maggiore, da un’intimità approfondita (seppur spesso distorta) da mesi di blogging insieme..

oggi piove, domani forse pioverà..

questo incontro non nasce con l’intento di creare gruppi, né mettere contro persone..

niente parole tipo comunità, aggregazione, popolo del cannocchiale e robaccia simile..

è incontro di persone libere che hanno la curiosità di conoscersi..

nasce con lo scopo di dare volti e voci a nick che aggiornano il proprio sito, nasce dalla curiosità e di essa si alimenta..è un invito generalizzato, senza click e senza monete di scambio..

nasce spontaneamente..d’altra parte era nell’ordine delle cose che prima o poi avvenisse..

e, probabilmente, questo è il momento..




permalink | inviato da il 9/9/2003 alle 13:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa


5 settembre 2003

perché anch'io, come nsr, ho le mie conoscenze..

anch’io, come nsr, posso mettere a curriculum per oggi un doppio incontro bloggeristico..

con yewtree ci eravamo già annusati e piaciuti in un incontro pre-agostano..

di reponser ricordo un bel periodo condiviso anche con grim (marzo, aprile) di grandi post e surreali commenti, oltre ad una fantastica foto di lui che tentava il suicidio con un cellulare alla tempia..

l’arrivo al luogo dell’incontro (ovviamente il solito e canonico bar magenta) mi porta davanti agli occhi prima andrea pezzi (e chissenefrega?!) poi nina moric con guardia del corpo in borghese fiutata a distanza..

che sia un bel presagio?!, inizio a pensare..

la chiacchierata, tra orde di tifosi gallesi e giovani adolescenti quattordicenni in abiti più che succinti, si svolge a ruota libera, senza paletti e cliché da rispettare, con una naturalezza raggiungibile da persone che si conoscono da mesi di condivisione di idee, di commenti e di intuizioni..

l’impegno preso con yewtree e reponser è di estendere l’invito a più blogger possibili, fino a giungere ad un incontro romano tra fruitori del cannocchiale..

ps: unico tasto dolente, certo che se sotto reponser si nascondeva l'identità della moric, cazzo ..

ps: un pensiero anche a tea, pacconaro dell’ultim’ora (l’amico con la mononucleosi, poi..).. <




permalink | inviato da il 5/9/2003 alle 18:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (55) | Versione per la stampa


3 settembre 2003

che succede?dove sono?

mi risveglio adesso dopo “qualche” ora di sonno e che succede? nsr in testa! sarà un incubo penso?

altro che incubo..

bè, vediamola positiva: ora finalmente potrò tornare a curare i miei campi, il mio gregge di pecore e continuare a cercare i miei adorati funghetti (ovviamente quelli magici), lasciando a nsr il pesante fardello di essere capo del mondo dell’universo e della via lattea..

per favore, nessuna carica onorifica, please (alla chiusano, tanto per intenderci)..

comunque, a scanso di equivoci, dato che qualcuno forse non ha ancora capito ciò che è successo ieri sera, nsr e io ci siamo messi d’accordo per fare una finta litigata sulla prima posizione, coinvolgendo una gran numero di blogger..

il gioco è riuscito, e molto bene anche..

ora che sono stato spodestato, mi riciclo come organizzatore di scherzi, di giochi e, ovviamente, di insulti a qualunque blogger, anche a quelli con cui ho più rapporti (purtroppo platonici)..

perché si sa, buziness iz buziness..

ps: ah, dimenticavo, un pò di complimenti nsr se li becca tutti..

ps: finalmente posso scriverlo: il re è morto,  lunga vita alla nuova regina!




permalink | inviato da il 3/9/2003 alle 13:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (34) | Versione per la stampa


3 settembre 2003

cari compagni,

mi autoproclamo capo del mondo e del cannocchiale..

nomino bloggo, grim, tea e, perché no, anche hydra miei vice..

vi ringrazio per aver lottato con me e per aver debellato il cancro del male rappresentato da nsr..

vi saprò ringraziare adeguatamente..

ora il meritato riposo..

ah, dimenticavo, che i bambini vengano a me..

 




permalink | inviato da il 3/9/2003 alle 2:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (33) | Versione per la stampa


3 settembre 2003

nilus, il vostro presidente operaio..

nilus, in quanto capo dei blogger, promette a tutti i blogger che si rivolteranno contro l’invasiva nonsolorossi contatti sicuri, una deregulation totale e soprattutto tante tante droghe e tanto tanto sesso..

aderite, aderite, e tutte le risorse del cannocchiale (di cui io sono l’ovvio depositario) saranno destinate ad abbondanti libagioni tutti insieme..

scaricate nsr, tutti da nilus..




permalink | inviato da il 3/9/2003 alle 0:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (97) | Versione per la stampa


3 settembre 2003

NONSOLOROSSI, RUBANDO SI PASSA IN TESTA!

alla fine la neo-signora nonsolorossi c’è quasi riuscita..

dopo tentativi lunghi mesi, approfittando delle mie assenze e intessendo trame contro di me (ho le prove di aggressioni virtuali alle mie spalle), è riuscita dove i giudici non sono ancora riusciti con berlusconi: mettermi in scacco..

ma io non ci sto..

la prima posizione è mia e me la tengo..ci tengo più che ad un cd di frank zappa, più che a quel cazzo di pezzo di carta che ho preso qualche mese fa, più che agli amici reali che venderei per due lire..

insomma, reclamo ufficialmente la mia posizione..

ora nonsolorossi, in un altro blog, mi sta addirittura minacciando, ma io non ho paura..

andrò avanti, alla ricerca del posto che mi compete, perché è MIO e solo MIO il blog più bello, più divertente, più profondo, più allucinato e, per sette mesi, più seguito..

chiedo che il cannocchiale congeli la situazione in testa per ovvie ragioni di opportunità e di merito, relegando giustamente nonsolorossi al secondo posto che, diciamolo pure, è il primo delle persone che vivono sulla terra (delle mezze calzette insomma)..

datemi la vostra solidarietà, magari scaricando per sempre nonsolorossi..

ps: partenope-letizia-polutropos-peldiscroto appoggiami anche tu, ti prego..




permalink | inviato da il 3/9/2003 alle 0:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (71) | Versione per la stampa


2 agosto 2003

incontri ravvicinati di vario tipo..

difficile raccontare il primo incontro tra due persone virtuali che si ritrovano reali in un bar il sabato a milano all’ora di pranzo..

si parte da un sincero abbraccio iniziale e ci si spinge verso discorsi personali, sulle idee, sul blog..due ore e passa che trascorrono rapide senza accorgersi delle birre dei panini dei gelati dello scambio di cellulari e della passeggiata che giunge al capolinea di via torino dove salgo sul tram che mi riporta al mio pc..

e yewtree prende forma e consistenza davanti ad un nilus desideroso di assorbire il più possibile da esperienze di vita (sue e di altri) così diverse dalle proprie..

il tutto con qualche presenza di sottofondo, uqbar su tutti..




permalink | inviato da il 2/8/2003 alle 16:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


12 maggio 2003

Il cenobio, la catarsi e Mirmex


La guest star di Nilus è davvero….an impolite guest star e prende commiato per ritirarsi in un cenobio del 1500 dove le pareti, affrescate con motivi vegetali e con scene di pesca, vivificano le celle e le sollevano dal loro connaturato grigiore.


Tra i fantasmi pernottanti di frati e di poeti, la corrente elettrica è ballerina e l’acqua inturgidisce finanche le pelli più flaccide …


Il rito di purificazione prevede, con illogico rigore, la totale rinuncia ad ogni mezzo di comunicazione: non sarò più costretta a punire il mio dito per essermi soffermata, seppure per un nanosecondo, sulle martellanti terapie introspettive dell’onnipresente Raffaele Morelli; né mi conficcherò spilloni ardenti negli occhi per aver casualmente notato i rigurgiti, la couperose e la pappagorgia del collerico,per cui verdognolo, Baget Bozzo (Dante non avrebbe saputo a quale girone destinarlo…).


Mi mancheranno, come potrebbe mancare un branco di cinghiali in carica, le ricche prime serate in tv e l’informazione austera ed imparziale dell’ineccepibile Emilio Fede: si comprendono le meraviglie che ci stanno intorno solo quando stiamo per rinunciarvi…


Con le scuse per l’irruzione e per la fuga immediata, MIRMEX Vi saluta e ringrazia Nilus per la cordiale ospitalità. 


Mirmex



 




permalink | inviato da il 12/5/2003 alle 11:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa


8 maggio 2003

speaker’s corner..

blogger della notte, spara qualunque stronzata..

tanto non ci guarda neanche marzullo..

 




permalink | inviato da il 8/5/2003 alle 1:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


2 maggio 2003

quando i blogger si infrattano: la novella/nilus 2000 del cannocchiale..

nel cannocchiale sono nati più di 500 blog..è credibile pensare che in fondo qualche storia tra blogger sia nata o nascerà...

ora propongo un gioco: comporre le coppie (o anche i tris) di blogger..in piena libertà e senza regole (né di orientamento sessuale né di pudore)..

1. è risaputa la storiaccia che sta succedendo nel condominio reponser: sara contesa tra grim e reponser stesso..

2. ormai sbandierata ai quattro venti la storia a tre tra hydra boccadorata e musk con richiami sessuali diretti..

3. c’è poi un’intrusione..infatti una certa ludovica di splinder scrive dei messaggi molto criptici e diretti a hydra..che stiano intortando?

4. nota inoltre la vena dongiovannesca di grim..una vera prostituta del blog..

5. altra storia a tre (vanno di moda qui sul cannocchiale!): bloggopoly, nonsolorossi e tantorumorepernulla..con mamma li neri guardone..

6. tea e aqua..si spacciano per amici..in realtà secondo me fanno robba..

7. a fetish trovate una donna blogger così si addolcisce un po’..

8. il picchio è dedito all’onanismo..

9. guernica e controcorrente, essendo agli opposti come idee politiche a mio parere nascondono un amore omosessuale travolgente..

10. palmieri è cardinale..quindi vige la castità..

11. orfini e mi..ma mi si sta guardando intorno..orfini vedi di darti da fare sennò mi si incazza..

12. borsoi e i bon jovi..tutti insieme..

13.e che dire delle ammucchiate continue nella redazione dell'olifante??

e voi chi avete beccato a pomiciare?

ps: nilus invece non si infratta..a lui piace guardare..




permalink | inviato da il 2/5/2003 alle 12:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (169) | Versione per la stampa


28 aprile 2003

un altro occhio..

ho da poco installato la webcam..

il gufetto sulle casse mi guarda con i suoi occhi pallati..

la webcam pure..

in due giorni un giga di filmati..

quanto durerà questo gioco?




permalink | inviato da il 28/4/2003 alle 16:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


25 aprile 2003

libera voce alle grida e agli insulti..

da un po’ di tempo nel cannocchiale c’è troppa fratellanza..

troppo rispetto..troppa gentilezza reciproca..troppa auto-referenzialità..troppi link di altri blogger nei vostri blog (se volete iniziate pure togliendo il mio)..

diamoci dentro con qualche insulto..con qualche polemica..

con un po’ di irrispetto e con qualche invettiva gratuita..

basta con questa atmosfera da the delle cinque tra semi-raffinate signore..

il cannocchiale imborghesito!




permalink | inviato da il 25/4/2003 alle 16:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa


15 aprile 2003

noia o spleen sempre scazzo è..

mi annoiano le sparate di berlusconi..mi annoiano le divisioni dell’ulivo..mi annoiano le sparate leghiste..mi annoiano le sparate americane a mosul..mi annoia l’impegno sociale e politico che ogni tanto cerco di piazzare nel blog..

mi annoia pure la musica..

se fossi un eroinomane sarebbe il momento adatto per piantarsi un ago in vena..

-sipario-




permalink | inviato da il 15/4/2003 alle 16:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa

sfoglia     aprile       
 

 rubriche

Diario
cultura o bruttura
caro il mio wittgenstein
politica economia sui massimi sistemi
chi sono dove sono quando sono assente di me?
musica musica musica
oggi cucino io: nilus dalla padella alla brace
il confessionale
i racconti di mio cuggino
eXistenZ
4M

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

hydra
grim
arsenico
bloggopoly
calvin e gianfra in shockandawe
musk
bc
micca
harry
compagni di una vita liceale: cunctator
compagni di una vita liceale: oggi
compagni di una vita liceale: prosdo

tea
lapuntadelnaso
circonferenza

ilpostpiùbellodvdv

dailynilus, ovvero me stesso versione strillone

morris, compagno di una vita (ommioddio)

claudja
luigi castaldi

aria

ha salvato il mio blog, come farò a sdebitarmi?

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom