.
Annunci online

  nilus ovvero finzione e realtà..surrealismo e volontà..
 
Diario
 


posologia: non prendere nilus troppo sul serio, rischio intossicazione da pseudo-concettualismo
 
are you experienced?
 
 
revolution 3/ nil us
 
 
perché nilus?

perché nilus è il nilo...
è un flusso... di parole...
di pensieri... di stati mentali
perché nilus è un nick..come poteva esserlo mr pink
perché nilus è anonimo
perchè nilus è un fumetto
perchè nilus è multiforme
perchè nilus è il disimpegno

 
 
scrivetemi a:
nilus1979@katamail.com
 
 
 
il razionalista
Il razionalista vive in un mondo empirico e fisico. Il razionalista è pragmatico e calcolatore.
Il razionalista è pratico e razionale. Il razionalista è lucido.
Ad un certo punto il razionalista si sente inabile a gestire la vita.
Il razionalista ha bisogno di bruciare il proprio cervello.
Il razionalista beve di solito.
Ma il razionalista usa la ragione.
Il razionalista pondera ciò che fa. Quando il razionalista non pondera ciò che fa non fa mai stronzate allucinanti.
Il razionalista ha bisogno di allucinogeni. Il razionalista ha bisogno di non controllo.
Il razionalista ha bisogno di vivere una vita surreale.
Il razionalista non deve pensare ciò che è bene e ciò che è male.
Il razionalista deve fare ciò che l’istinto ordina. Il razionalista deve morire.
Al posto del razionalista deve nascere un semi-allucinato-razionale.


26 luglio 2004

psico-patologia animale: il mio cane gaetano

Gaetano era il mio cane, uno di quelli senza pedigree, bastardo fin che si vuole, certo, ma da quando, pochi mesi prima il mio amico Arcangelo me l’aveva regalato, mi ci ero esaltato come un bambino con un giocattolo nuovo.

Era un cagnaccio bello grosso, tutto nero con le orecchie a punta da lupo, giovane e zampettante. Non faceva altro che saltarmi addosso ricercando carezze e regalando leccate da uccidere mosche e zanzare, con quella sua lingua rossa e carnosa, meglio dei vecchi schiacciamosche. In fondo qualche scarpata gliela tiravo pure, non sopportavo saltasse addosso in quel modo così scomposto e travolgente. Però era il mio adorato, e in quei pochi mesi in cui ci convissi mi ci affezionai, come si dice, proprio come ad un cane.

Ricordo che quell’estate prenotai una di quelle vacanze marine con gli amici, e un po’ triste lo ero, perché quel bel cagnone stupido ma affettuoso non poteva venire con me.

Chiamai il mio compare, un losco figuro con gli occhi castani e i capelli mori totalmente mossi, quasi, ingestibili. Salimmo in auto, io, lui e il cane Gaetano. Imboccammo l’autostrada, ascoltando reggae e canticchiando alla maniera stranita e fumata di Marley.

Era giunto il momento.

Lo presi, lo accarezzai. Guardai il mio cane Gaetano per l’ultima volta, fino a specchiarmi in quegli occhioni verdi che mi continuavano a fissare speranzosi e felici. Ci fermammo in una piazzola di sosta nella Milano Alessandria, mi guardai intorno attento a non farmi vedere da nessuno, aprii la portiera della macchina e lui, scodinzolante come fosse un nuovo gioco, uscì.

Chiusi la portiera e dissi al mio compare di muoversi, che nessuno ci doveva beccare.

Dopo pochi secondi il bolide già superava, dimentico e sollevato, i 150 all’ora.

                                                                                                                                                                                           




permalink | inviato da il 26/7/2004 alle 10:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (71) | Versione per la stampa

sfoglia     giugno        agosto
 

 rubriche

Diario
cultura o bruttura
caro il mio wittgenstein
politica economia sui massimi sistemi
chi sono dove sono quando sono assente di me?
musica musica musica
oggi cucino io: nilus dalla padella alla brace
il confessionale
i racconti di mio cuggino
eXistenZ
4M

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

hydra
grim
arsenico
bloggopoly
calvin e gianfra in shockandawe
musk
bc
micca
harry
compagni di una vita liceale: cunctator
compagni di una vita liceale: oggi
compagni di una vita liceale: prosdo

tea
lapuntadelnaso
circonferenza

ilpostpiùbellodvdv

dailynilus, ovvero me stesso versione strillone

morris, compagno di una vita (ommioddio)

claudja
luigi castaldi

aria

ha salvato il mio blog, come farò a sdebitarmi?

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom